Europa League - Lega Fantacalcio Rimini

Vai ai contenuti

Europa League

Regolamento

EUROPA LEAGUE: competizione sviluppata sul modello dei play-off degli sport americani, si compone di un tabellone ad eliminazione diretta in cui la griglia è determinata dal piazzamento del campionato della stagione precedente. Ogni turno si disputa su una serie al meglio delle 5 partite (passa il turno chi vince tre partite e quindi la gara 4 e 5 delle serie sono eventuali) in ciascuna della quali deve esserci un vincitore.
 
In caso di parità dopo i tempi regolamentari si disputeranno i tempi supplementari:
Ottenuti sommando il fantapunteggio del primo difensore, primo centrocampista e primo attaccante provenienti dalla panchina e che non sono eventualmente scesi in campo in sostituzione dei titolari (in tal caso si prenderà in considerazione il secondo) determinando il fantapunteggio della squadra al novantesimo.
La tabella di conversione è la seguente:
18 punti 1 goal, 21 punti 2 goal, 24 punti 3 goal, 27 punti 4 goal, ecc...
La squadra che gioca il supplementare in casa ha un bonus di +1 punto.
 
In caso di ulteriore parità si tireranno i calci di rigore:
Tale regola prevede che per rigori realizzati si considera il giocatore che avrà ricevuto voto 6 o superiore e non realizzati se il voto sarà 5,5 o inferiore. Il Manager quando darà la formazione dovrà indicare a fianco di ogni giocatore un numero variabile da 1 a 11 indicante l’ordine in cui i giocatori titolari tireranno i “Calci di Rigore” (per la panchina da 12-19 non è necessario dare l’ordine). Alla fine dei primi 5 rigori si definirà la situazione di punteggio; in caso di ulteriore parità si andrà ad oltranza ed il primo che avrà voto 6 o più rispetto all’avversario con voto 5,5 o meno avrà VINTO.
 
Se un Manager non consegnerà la numerazione per i rigoristi si considererà valido l’elenco in ordine inverso (dall’undicesimo al primo) della formazione consegnata.
Per i rigori in caso di assenza di un titolare entra il rispettivo panchinaro. Se non c'è panchinaro, che sostituisce il titolare, il rigore è fallito.
Se al termine degli 11 rigori c'è parità, tirano di nuovo i primi 5 (e se uno dei due fallisce e l'altro realizza la partita finisce).
Se al termine della serie di 16 (primi 11 + ripetizione dei primi 5) c'è ancora parità (far tirare di nuovo i rigori da 6°-11° non può muovere nulla), la vittoria viene determinata secondo il seguente discrimine:
fantapunteggio della partita (compreso il +2 per la squadra che gioca in casa);
fantapunteggio della panchina (calcolato sommando il primo giocatore per ruolo di movimento considerando il +1 per la squadra che gioca in casa);
fantapunteggio della rosa (coefficiente +3 per la squadra che gioca in casa, vincente anche in caso di parità).
 
La griglia del primo turno sarà così composta:
3^-14^ (A); 4^-13^ (B); 5^-12^ (C); 6^-11^ (D); 7^-10^ (E); 8^-9^ (F) mentre la 1^ e la 2^ classificata godranno di un bye al primo turno in concomitanza del 4°-5°-8°-10°-11° turno di campionato;
 
Nei quarti di finale i confronti saranno i seguenti:
1^-vinc.(F) [G]; 2^- vinc.(E) [H]; vinc.(A)-vinc.(D) [I}; vinc.(B)-vinc.(C) [J] in concomitanza del 12°-13°-14°-15°-16° turno di campionato;
 
In semifinale i confronti saranno:
vinc.[G]-vinc.[J]; vinc.[H]-vinc.[I] in concomitanza del 23°-24°-25°-26°-27° turno di campionato;
 
La finalissima si disputerà in concomitanza del 29°-30°-31°-35°-36° turno di campionato.
 
N.B.: La formazione meglio classificata in campionato disputerà gara 1, 3 e 5 (eventuale) della serie in casa mentre disputerà gara 2 e 4 (eventuale) in trasferta. La squadra di casa gode del bonus +2 nei tempi regolamentari e +1 nei tempi supplementari (eventuali).

Torna ai contenuti