Altre coppe - Lega Fantacalcio Rimini

Vai ai contenuti

Altre coppe

Regolamento

SUPERCOPPA DI LEGA: Competizione in gara unica tra vincitore del Campionato (con la regola del +2 in suo favore) e vincitore della Coppa di Lega, in concomitanza del 1° turno di Campionato. Se il vincitore di Coppa di Lega e Campionato fosse la stessa squadra, a disputare la Supercoppa saranno il 1° classificato in Campionato ed il finalista di Coppa di Lega (se quest’ultimo non dovesse essere più presente nella lega verrà sostituito dal 2° classificato in campionato ecc).
In caso di parità dopo i tempi regolamentari si disputeranno i tempi supplementari:
Ottenuti sommando il fantapunteggio del primo difensore, primo centrocampista e primo attaccante provenienti dalla panchina e che non sono eventualmente scesi in campo in sostituzione dei titolari (in tal caso si prenderà in considerazione il secondo) determinando il fantapunteggio della squadra al novantesimo. La tabella di conversione è la seguente:
18 punti 1 goal, 21 punti 2 goal, 24 punti 3 goal, 27 punti 4 goal, ecc...
La squadra che gioca il supplementare in casa ha un bonus di +1 punto.
In caso di ulteriore parità si tireranno i calci di rigore:
Tale regola prevede che per rigori realizzati si considera il giocatore che avrà ricevuto voto 6 o superiore e non realizzati se il voto sarà 5,5 o inferiore. Il Manager quando darà la formazione dovrà indicare a fianco di ogni giocatore un numero variabile da 1 a 11 indicante l’ordine in cui i giocatori titolari tireranno i “Calci di Rigore” (per la panchina da 12-19 non sarà necessario dare l’ordine). Alla fine dei primi 5 rigori si definirà la situazione di punteggio; in caso di ulteriore parità si andrà ad oltranza ed il primo che avrà voto 6 o più rispetto all’avversario con voto 5,5 o meno avrà VINTO.
Se un Manager non consegnerà la numerazione per i rigoristi si considererà valido l’elenco in ordine inverso (dall’undicesimo al primo) della formazione consegnata.
Per i rigori in caso di assenza di un titolare entra il rispettivo panchinaro. Se non c'è panchinaro, che sostituisce il titolare, il rigore è fallito.
Se al termine degli 11 rigori c'è parità, tirano di nuovo i primi 5 (e se uno dei due fallisce e l'altro realizza la partita finisce).
Se al termine della serie di 16 (primi 11 + ripetizione dei primi 5) c'è ancora parità (far tirare di nuovo i rigori da 6°-11° non può muovere nulla), allora c'è la ripetizione della partita.
 
SUPERCOPPA EUROPEA: Competizione in gara unica in campo neutro tra vincitore della Champions League e vincitore dell'Europa League, in concomitanza del 2° turno di Campionato. Se il vincitore di Champions League ed Europa League fosse la stessa squadra, a disputare la Supercoppa sarà la finalista della Champions League.
In caso di parità dopo i tempi regolamentari si disputeranno i tempi supplementari:
Ottenuti sommando il fantapunteggio del primo difensore, primo centrocampista e primo attaccante provenienti dalla panchina e che non sono eventualmente scesi in campo in sostituzione dei titolari (in tal caso si prenderà in considerazione il secondo) determinando il fantapunteggio della squadra al novantesimo. La tabella di conversione è la seguente:
18 punti 1 goal, 21 punti 2 goal, 24 punti 3 goal, 27 punti 4 goal, ecc...
In caso di ulteriore parità si tireranno i calci di rigore:
Tale regola prevede che per rigori realizzati si considera il giocatore che avrà ricevuto voto 6 o superiore e non realizzati se il voto sarà 5,5 o inferiore. Il Manager quando darà la formazione dovrà indicare a fianco di ogni giocatore un numero variabile da 1 a 11 indicante l’ordine in cui i giocatori titolari tireranno i “Calci di Rigore” (per la panchina da 12-19 non è necessario dare l’ordine. Alla fine dei primi 5 rigori si definirà la situazione di punteggio; in caso di ulteriore parità si andrà ad oltranza ed il primo che avrà voto 6 o più rispetto all’avversario con voto 5,5 o meno avrà VINTO.
Se un Manager non consegnerà la numerazione per i rigoristi si considererà valido l’elenco in ordine inverso (dall’undicesimo al primo) della formazione consegnata.
Per i rigori in caso di assenza di un titolare entra il rispettivo panchinaro. Se non c'è panchinaro, che sostituisce il titolare, il rigore è fallito.
Se al termine degli 11 rigori c'è parità, tirano di nuovo i primi 5 (e se uno dei due fallisce e l'altro realizza la partita finisce).
Se al termine della serie di 16 (primi 11 + ripetizione dei primi 5) c'è ancora parità (far tirare di nuovo i rigori da 6°-11° non può muovere nulla), allora c'è la ripetizione della partita.
 
COPPA DEL RE: Competizione che si disputa in concomitanza del 39° turno di Campionato. Tale manifestazione prevede che si sommino i voti di tutta la rosa (24 giocatori, portieri inclusi) e che la sommatoria che risulterà la più alta premierà immediatamente la fantasquadra.
N.B.: In caso di arrivo in parità di classifica fra due o più squadre si guarderà alla classifica del fantacampionato in ordine inverso relativamente a:
Posizione in classifica in campionato; Scontri diretti; Differenza punti scontri diretti (Classifica Avulsa); Differenza reti scontri diretti; Differenza fantapunti scontri diretti; Differenza reti totali; Maggior numero di gol realizzati; Miglior differenza fantapunti totale; Maggior fantapunteggio totale.
 
MONDIALE PER CLUB: Sviluppato in un tabellone con partite a scontri diretti (senza regola del +2) in una griglia che vede ai primi 5 posti le formazioni che nell’anno precedente hanno vinto i 5 principali trofei (Campionato-Champions League- Europa League-Coppa di Lega-Mondiale per Club) ed in successione l'ordine di arrivo in campionato. In caso di vittorie multiple subentreranno le finaliste ed ulteriormente si procederà facendo scorrere la griglia secondo le rispettive posizioni.
Il 1°turno verrà disputato secondo il seguente ordine: 7°-14° 10°-11° e di 8°-13° 9°-12°.
Il 2° turno prevederà gli scontri tra le vincenti di 7°-14° 10°-11 e di 8°-13° 9°-12°.
Il 3° turno prevederà che la vincente della parte alta (7°-14° 10°-11) affronterà la squadra meglio classificata in campionato mentre la vincente della parte bassa (8°-13° 9°-12°) affronterà la squadra che è arrivata vincente la precedente edizione del Mondiale per Club.
Il 4° turno prevederà che la vincente della parte alta (7°-14° 10°-11° contro meglio classificata del campionato) affronterà la squadra che ha vinto l’Europa League mentre la vincente della parte bassa (8°-13° 9°-12° contro Vincitrice Mondiale per Club) affronterà la squadra che ha vinto la Coppa di Lega.
Le SEMIFINALI vedranno la vincente della parte alta (7°-14° 10°-11°/meglio classificata campionato-Vincitrice Europa League) contro la squadra che ha vinto la Champions League, mentre la vincente della parte bassa (8°-13° 9°-12°/Vincitrice Mondiale per Club-Coppa di Lega) affronterà la squadra che ha vinto il Campionato.
Le vincenti si affronteranno nella FINALISSIMA.
Le partite di tutti i turni saranno a scontri diretti (senza +2 per nessuna formazione).
Le partite si svolgeranno in concomitanza con il 12°-13°-14°-15°-16°-17° turno di Campionato.
La posizione in campionato delle squadre sarà del tutto relativa e traslabile a crescere se una squadra dovesse aver trionfato in uno dei trofei che spediscono avanti nella griglia del torneo (Esempio: se l’ottava del campionato ha vinto la Champions League allora al suo posto giocherà la settima e così a salire tutte le numerazioni potranno variare).
L’ordine della griglia del Mondiale per Club è questo: vincente (Campionato, Champions League, Europa League, Coppa di Lega e Mondiale per Club); eventuali ripescaggi, in caso che qualche vincente coincida, prevedono siano le finaliste delle manifestazioni in ordine d’importanza (Champions League, Coppa di Lega e Mondiale per Club) e se ulteriormente bisogna ripescare si segue l’ordine di arrivo del Campionato (si recupera sempre dalle competizioni rispetto al campionato).
In caso di parità dopo i tempi regolamentari si disputeranno i tempi supplementari:
Ottenuti sommando il fantapunteggio del primo difensore, primo centrocampista e primo attaccante provenienti dalla panchina e che non sono eventualmente scesi in campo in sostituzione dei titolari (in tal caso si prenderà in considerazione il secondo) determinando il fantapunteggio della squadra al novantesimo. La tabella di conversione è la seguente:
18 punti 1 goal, 21 punti 2 goal, 24 punti 3 goal, 27 punti 4 goal, ecc...
In caso di ulteriore parità si tireranno i calci di rigore:
Tale regola prevede che per rigori realizzati si considera il giocatore che avrà ricevuto voto 6 o superiore e non realizzati se il voto sarà 5,5 o inferiore. Il Manager quando darà la formazione dovrà indicare a fianco di ogni giocatore un numero variabile da 1 a 11 indicante l’ordine in cui i giocatori titolari tireranno i “Calci di Rigore” (per la panchina da 12-19 non sarà necessario dare l’ordine). Alla fine dei primi 5 rigori si definirà la situazione di punteggio; in caso di ulteriore parità si andrà ad oltranza ed il primo che avrà voto 6 o più rispetto all’avversario con voto 5,5 o meno avrà VINTO.
Se un Manager non consegnerà la numerazione per i rigoristi si considererà valido l’elenco in ordine inverso (dall’undicesimo al primo) della formazione consegnata.
Per i rigori in caso di assenza di un titolare entra il rispettivo panchinaro. Se non c'è panchinaro, che sostituisce il titolare, il rigore è fallito.
Se al termine degli 11 rigori c'è parità, tirano di nuovo i primi 5 (e se uno dei due fallisce e l'altro realizza la partita finisce).
Se al termine della serie di 16 (primi 11 + ripetizione dei primi 5) c'è ancora parità (far tirare di nuovo i rigori da 6°-11° non può muovere nulla), allora si procederà a determinare il vincitore secondo il seguente ordine:fantapunteggio della partita al 90'; fantapunteggio della partita ai tempi supplementari; fantapunteggio della formazione schierata in campo; fantapunteggio delle rosa del club compresi i giocatori rimasti in tribuna; sorteggio.

Torna ai contenuti